Fiera, nel magazzino nuove scoperte Trovati rimborsi per 400 mila euro
L’ingresso del magazzino sigillato dalle Fiamme Gialle

Fiera, nel magazzino nuove scoperte
Trovati rimborsi per 400 mila euro

Si tratta di note spese intestate anche ad altro personale di Promoberg che vanno dal 2006 al 2018, per un valore complessivo di circa 400 mila euro.

L’attenzione dei militari del nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Bergamo si è concentrata sull’armadio blindato e sul magazzino dov’era custodita la documentazione contabile-amministrativa di Promoberg e che il direttore tecnico Stefano Cristini (agli arresti domiciliari per peculato) aveva reso inaccessibile.

Dal magazzino sono spuntati nuovi documenti, acquisiti dalla Finanza nel corso della perquisizione mercoledì alla Fiera di via Lunga. Si tratta di note spese intestate anche ad altro personale di Promoberg che vanno dal 2006 al 2018, per un valore complessivo di circa 400 mila euro. I militari sono ora al lavoro per capire se i rimborsi erano legittimati o meno. Per il futuro operativo della Fiera, intanto, si profila la richiesta di individuare un manager traghettatore, mentre il presidente Ivan Rodeschini ha deciso di fare un passo indietro.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA