Borgo Santa Caterina: il cielo si schiarisce, tutto pronto per i fuochi d’artificio

La festa. Tanta gente nel pomeriggio di mercoledì tra le bancarelle allestite per la Festa dell’Apparizione. E il Comitato dei festeggiamenti conferma: lo spettacolo pirotecnico si farà alle 21 come da programma.

Borgo Santa Caterina: il cielo si schiarisce, tutto pronto per i fuochi d’artificio
Tutto pronto per i fuochi d’artificio per la Festa dell’Apparizione in Borgo Santa Caterina

Grande attesa in città per i fuochi d’artificio in programma per stasera (17 agosto): nel tardo pomeriggio di mercoledì il cielo si è schiarito e in molti sono pronti a godersi lo spettacolo pirotecnico in programma a partire dalle 21 per il 420° anniversario dell’Apparizione mariana in Santa Caterina. Uno spettacolo che il Comitato dei festeggiamenti, del resto, aveva confermato anche in caso di pioggia.

Confermate anche le previsioni meteo che parlavano di una schiarita dopo le 20 e gli organizzatori sono ormai pronti ad allestire tutto comunque per le 21. L’appuntamento, offerto quest’anno dall’Atalanta, sarà alla Curva sud dello stadio. Al termine degli attesi «Fuochi dell’Apparizione», in santuario, sarà possibile ricevere la benedizione davanti al trono della Beata Vergine Addolorata.

Il 18 agosto, invece, giorno dell’anniversario dell’Apparizione, sono in programma le celebrazioni religiose (alle 6, 7 e 8), che si concluderanno con la solenne processione nel Borgo (alle 20,30) presieduta dal vescovo Francesco Beschi.

Il programma di giovedì 18 agosto

Alle 9 Messa celebrata da don Mario Pezzotta, sacerdote novello di Pedrengo. Alle 10 il tradizionale omaggio floreale dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Bergamo alla colonna votiva dell’Addolorata sul sagrato del santuario. Alle 10.30 Messa cantata presieduta da monsignor Andrea Paiocchi, prevosto emerito di Santa Caterina, con i sacerdoti nativi del Borgo o che hanno esercitato qui il loro ministero (accompagna la corale giovanile “19 settembre” diretta dal maestro Pietro Micheletti, all’organo il maestro Damiano Rota). Alle 12 recita dell’Angelus presieduta da monsignor Pasquale Pezzoli, prevosto e rettore del santuario, con i sacerdoti della parrocchia, davanti all’effigie prodigiosa nel ricordo dell’Apparizione. Il Santuario rimane aperto tutto il giorno.

Nel pomeriggio tempo utile per pregare, per accostarsi al sacramento della confessione e ricevere le benedizioni al trono della Beata Vergine Addolorata. Alle 17.30 Messa solenne (diretta anche sul nostro sito: www.ecodibergamo.it) presieduta dal vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi (accompagna la corale «Tommaso Bellini» di Villa d’Ogna, diretta dal Maestro Silvano Paccani). Alle 20, sempre in santuario, canto dei vespri. Alle 20.30 la solenne processione nel Borgo, con l’antico simulacro dell’Addolorata, presieduta dal vescovo Beschi (il Comitato dei Festeggiamenti invita i residenti del Borgo ad addobbare balconi e terrazze) accompagnata dal corpo musicale di Almenno San Salvatore.

La processione - che lo scorso anno si era tenuta in modo limitato nell’osservanza di uno speciale protocollo anti-assembramento - il prossimo 18 agosto tornerà a svolgersi, seppure lungo il percorso più breve, in modo regolare, passando lungo il tratto rinnovato di via Santa Caterina, con soste oranti davanti alla chiesa prepositurale e all’Accademia Carrara. Al termine, prima della benedizione eucaristica, preceduta dal tradizionale canto delle litanie lauretane, si terrà la riflessione del vescovo davanti alla colonna votiva del santuario alla presenza anche delle massime autorità cittadine e provinciali. La buona riuscita del momento liturgico, da sempre tanto partecipato, sarà resa possibile, oltre all’impegno dei volontari del Comitato dei Festeggiamenti dell’Apparizione, grazie al Comune di Bergamo, alla Polizia Locale ed alla Protezione civile, alle Forze dell’Ordine, Areu (Croce Rossa e Croce Bianca), gli alpini e i giovani volontari dell’associazione Ragazzi On the Road.

Leggi anche

© RIPRODUZIONE RISERVATA