Gli edifici si illuminano di capolavori Lovere, è un Natale di luci e colori

Gli edifici si illuminano di capolavori
Lovere, è un Natale di luci e colori

La scenografia illumina gli edifici del borgo storico e la piazza.

Da giovedì sera il lungolago di Lovere è di nuovo un incanto di luci, colori e immagini animate: l’amministrazione comunale, dopo il successo ottenuto lo scorso anno, ha deciso di riproporre anche per questo periodo natalizio la spettacolare illuminazione scenografica dei palazzi affacciati su piazza Tredici martiri, delle facciate dell’accademia Tadini e dell’antica torre civica in piazza Vittorio Emanuele II, in pieno centro storico. Le luci verranno accese tutti i giorni fino al 15 gennaio, da quando inizia a fare buio fino a mezzanotte con alcuni prolungamenti d’orario in occasione delle principali festività. «Lo spettacolo – spiegano dall’ufficio turistico – sta già facendo il giro dei social network, confermando le ottime impressioni raccolte lo scorso anno. I palazzi loveresi trovano nuovo splendore grazie a questa iniziativa».

lovere

lovere
(Foto by Alfredo Stella)

La Madonna con Bambino di Botticelli, un Babbo Natale che soffia nell’aria una manciata di stelle, grandi alberi su cui cadono abbondanti fiocchi di neve, sono alcuni dei temi proposti dalla suggestiva illuminazione.


(Foto by Alfredo Stella)

L’iniziativa si aggiunge alle altre manifestazioni organizzate dal comune e dalle associazioni loveresi per accogliere nel migliore dei modi quanti scelgono di fare shopping nella cittadina dell’alto Sebino. In accademia Tadini è aperta anche oggi e domani (e poi sabato 23, domenica 24 e lunedì 26) la «Casa bergamasca di Babbo Natale» che ha finora richiamato migliaia di bambini; oggi e domani in piazza Vittorio Emanuele II i visitatori potranno trovare un bicchiere di vin brulé e una fetta di panettone. Domenica 17 dicembre il pomeriggio sarà animato anche dal coro Voci del lago, che si esibirà fra le 14 e le 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA