Ha 90 e fa ancora la maestra Ora Anna insegna agli stranieri

Ha 90 e fa ancora la maestra
Ora Anna insegna agli stranieri

Non è mai troppo tardi per imparare. E nemmeno per insegnare. Ne sa qualcosa la maestra elementare Anna Pisati, che oggi, martedì 24 luglio, taglia il traguardo dei 90 anni ed è tuttora in piena attività, oltre che in piena forma fisica e in possesso di una formidabile lucidità mentale.

«Insegno e imparo allo stesso momento, perché i miei allievi vengono da diversi Paesi del mondo e le loro storie, spesso drammatiche, arricchiscono il mio bagaglio di cultura generale», dice la signora Pisati, seduta nel giardino del Villaggio Gabrieli, dove è ospite da circa un anno e mezzo. I suoi sono allievi particolari, in gran parte ragazze ospitate nella casa di accoglienza denominata Comunità Alloggio Casa Felicina, appartenente alla stessa struttura del Villaggio. Sono perlopiù extracomunitarie, arrivate in Italia sui barconi della speranza e sfuggite, per loro fortuna, alla vita da strada o, peggio ancora, alla morte in mare.

Le suore Poverelle, che gestiscono la comunità, si incaricano di farle conoscere alla maestra, alla quale hanno riservato una stanzetta riservata: è lì che si tengono le lezioni. La materia è la lingua italiana. Ogni tanto, le portano anche alcuni ragazzi esterni che abitano con le famiglie alla Malpensata, i quali tuttavia non sono modelli di frequenza.

In pratica, Anna Pisati è in cattedra da 70 anni. Dopo il diploma al Secco Suardo nel 1946, ha insegnato per 33 anni: all’inizio qualche supplenza qua e là in provincia, poi 11 anni alle elementari di Grone, 11 a Borgo di Terzo e altri 11 a Curno. Fino alla pensione, nel 1983. Poi ha cominciato a dare lezioni private di italiano e latino nella sua casa di via Tadini.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 24 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA