I bambini di Mozzo scrivono «pace» Minuto di silenzio anche a Oriocenter

I bambini di Mozzo scrivono «pace»
Minuto di silenzio anche a Oriocenter

La parola «pace» e il simbolo della pace sono stati utilizzati da più scuole per raccontare il dopo Parigi.

Alle 12 gli studenti di tutto il territorio si sono fermati per un minuti di silenzio. Ma non solo loro: ci sono stati negozi che hanno abbassato la saracinesca, uffici e aziende che hanno rispettato un minuto di raccoglimento.

Fuori dalla scuola elementare di Mozzo

Fuori dalla scuola elementare di Mozzo

Dalla Camera di Commercio ai bambini delle scuole elementari cittadine, ma anche Oriocenter:«Alle 12 tutti i duecento punti vendita, compreso l’Ipermercato, hanno interrotto l’attività per sessanta secondi - dichiara il direttore di Oriocenter Ruggero Pizzagalli-. Abbiamo invitato anche la nostra clientela a fermarsi in silenzio». Abbasste anche la musica e le luci. Già sabato e domenica le imponenti luminarie installate per le prossime festività natalizie sono state spente, in segno di rispetto e omaggio alle vittime, dopo i gravi attacchi di venerdì sera.

Anche le istituzioni bergamasche si sono fermate alle 12 per un minuto di silenzio

Anche le istituzioni bergamasche si sono fermate alle 12 per un minuto di silenzio
(Foto by Foto Bedolis)


© RIPRODUZIONE RISERVATA