Il Pd: «Gori è il nostro candidato» Lunedì confronto con il centrosinistra

Il Pd: «Gori è il nostro candidato»
Lunedì confronto con il centrosinistra

Il livello regionale del partito ha sciolto il nodo sul nome per le Regionali.

Il Pd ha proposto ai movimenti del centrosinistra Giorgio Gori come candidato presidente della Lombardia e lunedì prossimo arriverà una prima risposta al riguardo, per capire se arriverà da tutti l'ok al sindaco di Bergamo o invece si faranno le primarie. «A inizio settimana prossima, lunedì - ha detto il segretario regionale del Pd Alessandro Alfieri arrivando alla festa dell'Unità di Milano per un dibattito con Mariastella Gelmini - ci incontreremo con i soggetti politici del centrosinistra» che qui include anche Mdp e il Campo Progressista di Giuliano Pisapia. Anche per la legge elettorale «qui - ha aggiunto - riusciamo a tenere una buona collaborazione fra tutti i soggetti» a differenza di quanto succede a livello nazionale.

La disponibilità del sindaco di Bergamo Giorgio Gori a candidarsi per il centrosinistra alle regionali in Lombardia è «preziosa e importante» secondo il vicesegretario del Pd Maurizio Martina. Ora, la sua speranza è che il consenso sul suo nome «si allarghi e viva del contributo di tutti» ovvero che venga sostenuta oltre che dal Pd anche dalle altre anime del centrosinistra. «Gori - ha spiegato - ha fatto un percorso che dice cos'è il Pd. Ha deciso di prendere un impegno civico e politico, ha fatto gavetta ed è figlio di una cultura di governo che è nel cuore della regione. E poi che per la prima volta nella storia della regione possa diventare presidente un sindaco è una prospettiva forte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA