Il Salone del Mobile non conosce crisi Quest’anno più 20% di visitatori
La cucina, come sempre, è stata la grande star del Salone del Mobile anche per l’edizione 2019

Il Salone del Mobile non conosce crisi
Quest’anno più 20% di visitatori

La 17ª mostra dedicata alla filiera del mobile e dell’arredamento organizzata da Promoberg ha richiamato durante i sei giorni d’apertura alla Fiera di Bergamo 39.600 visitatori, giunti in prevalenza dalla Bergamasca e dalla Lombardia, ma con un aumento delle provenienze dalle regioni limitrofe.

Il Salone del Mobile di Bergamo si conferma l’appuntamento più significativo del Nord Italia per il consumatore finale. La 17ª mostra dedicata alla filiera del mobile e dell’arredamento organizzata da Promoberg ha richiamato durante i sei giorni d’apertura alla Fiera di Bergamo 39.600 mila visitatori, il 20% in più rispetto allo scorso anno, giunti in prevalenza dalla Bergamasca e dalla Lombardia, ma con un aumento delle provenienze dalle regioni limitrofe.

«Un pubblico fortemente interessato all’alta qualità dei prodotti e attento a quanto avviene in termini di nuove tendenze e innovazioni tecnologiche della filiera del Mobile e dell’arredamento made in Italy – spiega Fabio Sannino, presidente di Promoberg –. In tal senso, chi visita il nostro Salone sa di trovare, tra le migliaia di prodotti allestiti con eleganza e nei minimi particolari, anche le ultime novità presentate pochi mesi fa al Salone del Mobile di Milano, riservato agli operatori professionali. Il poter toccare con mano in anteprima le ultime produzioni e, nel contempo, poter “testare” dei prototipi che, in molti casi, proprio in base alle reazioni del nostro pubblico, saranno messi in produzione o meno, sono fattori determinanti per il successo del Salone del Mobile di Bergamo. Inoltre – sottolinea Sannino – da molti anni il format del Salone abbina alla ricca parte espositiva un interessante calendario di eventi che consentono al pubblico di passare una piacevole giornata in fiera, tra show cooking, consigli degli esperti, intrattenimenti musicali e degustazioni gastronomiche».

mobile

mobile
(Foto by Sabrina Galbussera)

Soddisfatto per l’andamento della 17ª edizione del Salone del Mobile di Bergamo anche Lorenzo Cereda, presidente Gruppo Mobili e Arredamento Ascom Confcommercio Bergamo. «Grande afflusso soprattutto nei due fine settimana – commenta Cereda –, da parte di un pubblico che ha dimostrato grande interesse per tutta la produzione esposta, con picchi per la cucina (che si conferma la star del Salone) e i bagni, non a caso i due comparti maggiormente interessati dal bonus Mobili, prorogato a tutto il 2020; ma grande interesse anche per soggiorno e camera da letto, oltre che per tutto il comparto dei complementi d’arredo e per i prodotti di design in generale. Chi visita il Salone del Mobile di Bergamo può contare sulla qualità delle imprese e dei prodotti espositi, sui consigli di esperti dei vari settori che realizzano proposte personalizzate per dare ai clienti il risultato migliore in termini di qualità e servizio».

Pur avendo chiuso i battenti, il Salone del Mobile di Bergamo by Promoberg regalerà nei prossimi giorni altre emozioni: quelle dei quattro fortunati visitatori del sabato mattina, che si porteranno a casa uno dei quattro buoni spesa dal valore di duemila euro cadauno. Per info: www.fieradelmobile-bergamo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA