Il virus di Facebook colpisce ancora Stavolta in versione più subdola

Il virus di Facebook colpisce ancora
Stavolta in versione più subdola

Il virus di Facebook colpisce ancora. Nella mattinata di mercoledì 11 maggio già molti bergamaschi, così come gli utenti di tutto il resto del mondo, sono stati colpiti dal “tag” malevolo che si diffonde attraverso la menzione di un amico nei commenti.

La prima versione del virus aveva come esca un video generico su cui si era spinti a cliccare per curiosità. La nuova minaccia è ancor più subdola perché utilizza l’immagine personale del profili. Nel video pubblicato automaticamente in bacheca viene richiamata la foto profilo e nel primo commento sotto al post vengono taggati in automatico centinaia di amici. Grazie a questo meccanismo il virus può espandersi a macchia d’olio in pochissimi minuti. Il consiglio è di non cliccare sul video né rispondere, ma inviare una segnalazione all’assistenza del social network per cercare di debellare il contenuto malevolo virale.

Le persone colpite non riescono più ad accedere alla propria bacheca. Si trovano di fronte il messaggio «Questo account è temporaneamente bloccato». Proprio per questo motivo l’unica strada possibile per risolvere il problema è contattare l’assistenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA