In Italia quasi 700 mila dosi, somministrato il 39% Più vaccinati nel Lazio, Lombardia 17,8%

In Italia quasi 700 mila dosi, somministrato il 39%
Più vaccinati nel Lazio, Lombardia 17,8%

Ammontano a 272.307 le dosi di vaccino Pfizer/BioNTech somministrate in Italia rispetto alle 685.425 ottenute finora dal nostro Paese.

I dati sono aggiornati in tempo reale sul sito del Ministero e questi numeri sono delle 19 del 6 gennaio.

Sono state quindi somministrate dosi per il 39,25% di quelle disponibili. Le donne vaccinate sono 165.676 mentre gli uomini sono 106.631.

Le percentuali più alte di vaccini inoculati su quelli a disposizione si registrano in Toscana (65,9%), Veneto (65,6%), nella Provincia autonoma di Trento (62,3%) e nel Lazio (61,8%). Per ora non va oltre il 17,8% la Lombardia, che ha ricevuto il maggior numero di vaccini, 109.845: nelle ultime 48 ore il dato è cresciuto. I tassi più bassi sono quelli di Calabria (11,4%) e Sardegna (11,5%).

«Nelle strutture sanitarie della Lombardia oggi (6 gennaio, ndr) sono state effettuate circa 7.000 vaccinazioni anti Covid. Il dato complessivo sale quindi a oltre 24.100 somministrazioni dall’inizio della campagna. I referenti della campagna vaccinale delle varie aziende lombarde stanno completando in queste ore, come avviene quotidianamente, le procedure di trasmissione alle autorità nazionali dei dati riferiti all’attività svolta oggi» fa sapere Regione Lombardia nella serata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA