Inchiesta sulla corruzione in carcere
Porcino, tutti gli appalti sotto la lente

Acquisita dai pm la lista delle ditte per capire se ci sono corruzioni. Interrogati due impresari per i lavori nella villetta dell’ex direttore a Lallio. Il tecnico comunale sul consigliere regionale Malanchini: nessuna pressione.

Inchiesta sulla corruzione in carcere Porcino, tutti gli appalti sotto la lente

L’elenco degli appalti dei lavori compiuti negli ultimi anni nel carcere di via Gleno. È il documento che guiderà i pm Emanuele Marchisio e Maria Cristina Rota nei prossimi mesi per gli approfondimenti dell’inchiesta che ha portato agli arresti dell’ex direttore della casa circondariale di Bergamo Antonino Porcino, del comandante e di un commissario della polizia penitenziaria, del dirigente medico del carcere e di due imprenditori di Urgnano. Gli inquirenti vogliono capire se ci siano ombre sugli appalti, e cioè se le ditte che se li sono aggiudicati non abbiano corrisposto dazioni per avere bandi su misura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA