«A Bergamo 4.305 positivi, 305 in più»
1.959 decessi in tutta la Lombardia

Ecco i dati emersi nella quotidiana conferenza stampa in Regione Lombardia con l’assessore al Welfare Giulio Gallera.

«A Bergamo 4.305 positivi, 305 in più» 1.959 decessi in tutta la Lombardia

Giulio Gallera fornisce i dati della giornata, con i numeri dei contagi: «I numeri sono quelli di una continua battaglia: i numeri crescono in maniera inferiore rispetto a martedì e questo è un dato importante e positivo. Anche se non è la valutazione giorno per giorno che ci interessa - spiega Gallera -, ma è il trend da valutare a fine settimana per capire la riduzione. Ci sono 17.713 positivi, +1.493 rispetto a martedì ma inferiore ai 1.971 di martedì. Un dato che conforta - continua Gallera -. Sono 7.285 gli ospedalizzati, +332 rispetto a martedì. Il dato della terapia intensiva è di 924, +45, martedì era +46». Ma il numero dei decessi continua a crescere: 1.959, +319 rispetto a martedì».

«Il dato provinciale vede Bergamo a 4.305 contagiati, +312 rispetto a martedì. Un dato in riduzione», ma con il numero dei decessi che arriva a 553, 93 in più rispetto alla giornata di martedì.
Per Brescia ecco i numeri dei contagi: 3785, +484; Como 286, Cremona 2167, Lodi 1445 con solo 27 casi in più nella giornata di mercoledì. Milano ha 2.644 positivi, +318 rispetto a martedì
».

«I dati dicono che i nostri ospedali sono ancora in grande difficoltà, confidiamo però nell’arrivo di medici, infermieri e nuove apparecchiature» ha spiegato l’assessore che ha continuato:«Ci sono ancora troppe persone in giro e così non va bene. Siamo consapevoli di chiedere un piccolo sacrificio, ma vogliamo vincere questa battaglia. La ”montagnetta” di San Siro, ad esempio, ancora oggi era piena di cittadini che andavano in bicicletta, che correvano. Questo non va bene, dovete stare a casa come ha ricordato questa mattina anche il presidente Fontana».

Gallera ha poi spiegato che da giovedì inizieranno a lavorare 180 infermieri che si sono laureati in anticipo. «Stanno arrivando anche gli specializzandi al quarto e quinto anno. Abbiamo assunto circa 40 medici - ha continuato -; c’è qualche pensionato che si sta presentando. Li invito, come il presidente Fontana ha fatto, a darci una mano». Per dare la propria disponibilità e’ possibile scrivere a [email protected]

Gallera ha risposto anche in merito ai tamponi che vengono effettuati ai medici. «La Lombardia - ha ricordato - si è sempre mossa secondo linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità. All’inizio i tamponi venivano effettuati su tutti i “contatti diretti”, poi l’ISS ha detto che andavano fatti solo ai “sintomatici” e alle persone che arrivavano in Pronto Soccorso con sintomi. Lo stesso vale anche per gli operatori dei nostri ospedali».

Rivedi qui la conferenza stampa in Regione Lombardia con Giulio Gallera e Davide Caparini.

Nel frattempo «sono già arrivati 14 milioni 631 mila euro in donazioni alla Regione Lombardia per il nuovo ospedale in fiera a Milano». Lo ha spiegato in diretta Facebook l’assessore al Bilancio Davide Caparini che ha voluto ringraziare chiunque ha donato non solo denaro ma anche beni, a partire dalle società farmaceutiche. «C’è una corsa da parte delle multinazionali» ha sottolineato per reperire «i respiratori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA