La Fiom-Cgil si fa in tre per le donne Finanziamento  per Rowing Together
Non solo mimose per l’8 marzo

La Fiom-Cgil si fa in tre per le donne
Finanziamento per Rowing Together

Anche per questo 8 marzo 2020 la Fiom-Cgil provinciale sosterrà, come accade ormai da anni, due realtà che si occupano di assistenza alle donne sul nostro territorio, la «Melarancia» di Bergamo e l’associazione «Fior di Loto» di Gazzaniga.

In questi tempi così difficili ai confini dell’Unione Europea, però, là dove si sta consumando una crisi gravissima tra Grecia e Turchia sul tema dei richiedenti asilo, i metalmeccanici Cgil hanno deciso di fare ancora di più: per la Giornata Internazionale delle Donne di domenica 8 marzo il finanziamento Fiom andrà anche alle ginecologhe e ostetriche volontarie di «Rowing Together», attive sull’isola greca di Lesbo con una clinica fuori dal centro di identificazione/hot spot europeo di Moria, quello che in assoluto versa nelle peggiori condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza in tutto il continente.

Ideato per fornire 2.800 posti, il campo è occupato oggi da oltre 20.000 persone, soprattutto cittadini afghani e siriani che approdano sull’isola (cioè in Europa) dopo aver lasciato le coste turche. A Moria si fa la fila per tutto, per mangiare, per andare in bagno, per una doccia. Si trascorre la notte dentro tende estive troppo leggere sotto la pioggia e a temperature che scendono anche sotto lo zero.

Negli ultimi mesi, in quello che è il quinto inverno di apertura del campo, a preoccupare i residenti è la sicurezza: di notte, soprattutto, l’area delle tende è così pericolosa che si rischia la pelle anche solo per andare in bagno. Dunque, per le donne, oltre al fatto di dover affrontare condizioni igieniche terribili, spesso diventa rischioso raggiungere la toilette o la doccia.

«Non abbandoniamo le associazioni sostenute fino a qui l’8 marzo di ogni anno, ma per noi è importante dare un segnale concreto che vada oltre i confini provinciali, anzi nazionali - hanno detto il segretario generale di categoria Andrea Agazzi, Luisa Andreani e Nicoletta Serina della segreteria provinciale della Fiom-Cgil di Bergamo -. In Grecia sta accadendo qualcosa di gravissimo e inquietante: oltre al sovraffollamento e alle deplorevoli condizioni di vita in cui sono costretti a vivere da molto tempo i richiedenti asilo che giungono dalla Turchia, ora frange estremiste della popolazione locale e gruppi di estrema destra minacciano e compiono azioni di vandalismo contro i migranti e i volontari delle Ong. Intanto, la Grecia sospende il diritto di richiedere asilo politico a seguito della crisi in corso ai confini con la Turchia. Questa situazione ci preoccupa moltissimo».

La «Melarancia» di Bergamo, costituita nel settembre 1999, si occupa di azioni di contrasto alla tratta delle donne a scopo di sfruttamento sessuale. L’associazione «Fior di Loto» di Gazzaniga è un luogo dove le donne possono confrontarsi sul problema della violenza, trovando uno spazio di ascolto e di sostegno. Svolge le proprie attività contro il maltrattamento e la violenza di genere. È attiva nella media e alta Valle Seriana e nella Val di Scalve. Rowing Together: Organizzazione senza scopo di lucro con personale sanitario volontario, ostetriche e medici ginecologi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA