La folle fuga sull’Audi rubata finisce nella roggia, ma il ladro non sa nuotare

La folle fuga sull’Audi rubata finisce
nella roggia, ma il ladro non sa nuotare

A Bonate Sopra l’auto inseguita dai carabinieri è caduta nella roggia. Preso un giovane rimasto aggrappato ai rovi: «Non so nuotare».

Un volo di 50 metri terminato dentro una roggia a Bonate Sopra. Così è finito il tentativo di fuga dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Bergamo.

Dei due uomini a bordo dell’Audi A6, segnalata come oggetto di furto dalla Polizia di Verona, uno è riuscito a fuggire. L’altro, romeno nato nel 1993, è invece rimasto «ancorato» agli arbusti. Il fatto è successo domenica notte e, per via del buio, è stato necessario chiedere al gestore di chiudere il canale. I vigili del fuoco hanno recuperato il «naufrago», rimasto in acqua per diverso tempo. L’uomo è stato portato in ospedale (7 giorni di prognosi). «Non so nuotare», ha affermato davanti al giudice Andrea Guadagnino. Per lui convalidato l’arresto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA