La lettera del vicepremier Salvini a L’Eco «Il dialogo col territorio è sempre aperto»

La lettera del vicepremier Salvini a L’Eco
«Il dialogo col territorio è sempre aperto»

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini scrive a L’Eco di Bergamo: il bilancio dei primi sei mesi di governo. «I politici per essere credibili devono passare dalle parole ai fatti».

«Egregio direttore», inizia così la lettera che Matteo Salvini, da circa sei mesi vicepremier e ministro dell’Interno, scrive a L’Eco di Bergamo. L’incipit fa riferimento «all’editoriale del 27 novembre scorso, in cui si parla dei giornalisti e della fatica di dimostrarsi credibili». «Vale anche per noi politici – scrive Salvini – abbiamo il dovere di rendere conto ai cittadini-elettori, e per essere credibili servono i fatti. Mi espongo per tracciare un primo bilancio, rivolgendomi ai bergamaschi attraverso il suo quotidiano: ho provato a dare immediata concretezza agli impegni assunti in campagna elettorale».


Leggi la lettera del vicepremier Salvini acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 dicembre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA