La Regione lancia l’allarme «Rischio temporali forti»

La Regione lancia l’allarme
«Rischio temporali forti»

Dalla Mezzanotte fino alla serata di giovedì 7 settembre anche nella Bergamasca.

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, coordinata dall’assessore Simona Bordonali, ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio temporali forti dalla mezzanotte.

METEO - «Nella notte tra il 6 e il 7 settembre - ha spiegato l’assessore - si assisterà all’avvicinamento e al transito di una saccatura di origine nordatlantica con associata aria più fresca in quota, che determinerà condizioni instabili sulla Lombardia, con precipitazioni che interesseranno tra notte e mattino principalmente i settori di pianura e Appennino, mentre nel corso del pomeriggio i fenomeni precipitativi coinvolgeranno prevalentemente la parte orientale della pianura. Nella serata di giovedì 7 settembre, anche i settori prealpini saranno interessati da precipitazioni sparse a carattere convettivo o temporalesco, mentre sulla fascia alpina le precipitazioni saranno assenti o al più locali sulla parte delle Retiche orientali e limitatamente alle ore serali. Le precipitazioni più intense si verificheranno sulla parte centro orientale della pianura, dove assumeranno carattere di rovescio o temporale con media probabilita’ dello sviluppo di temporali forti».

In base a queste previsioni, si prevede «Codice giallo» per rischio temporali forti sulle zone omogenee IM-10 (Pianura centrale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta Pianura centrale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-12 (Bassa pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia), IM-13 (Bassa pianura orientale, province Cremona e Mantova) e IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA