L’allenatore di calcio nega tutto «E con la squadra mai avuto problemi»

L’allenatore di calcio nega tutto
«E con la squadra mai avuto problemi»

Se don Diego Rota, parroco di Solza, indagato per prostituzione minorile, si è detto «angosciato per questa situazione e addolorato per tutti: per le vittime, le famiglie e la sua comunità», e ha ottenuto il trasferimento in una comunità religiosa della provincia, Cristian Zilli, ormai ex allenatore Allievi Figc 1999 dell’Acos Treviglio, ha negato ogni addebito.

Zilli ha presentato la sua lettera di dimissioni dalla società calcistica e nel documento precisa di non aver mai avuto problemi con i ragazzi della squadra: «Non ho mai ricevuto lamentele da parte dei genitori e non ci sono mai stati sospetti sulla mia condotta». L’avvocato Giuseppe Villa ha ottenuto che proseguisse i domiciliari nella casa di famiglia, dal momento che la moglie ha chiesto la separazione ed è andata a vivere altrove.

Zilli ha negato di aver avuto incontri sessuali con i ragazzi che lo accusano. «Sono stati due giovani a contattarlo per telefono - chiarisce l’avvocato - e a far girare il suo numero di cellulare. Infatti gli sono arrivate altre richieste di contatti che però ha sempre rifiutato».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 16 febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA