Bel tempo nel weekend, poi il freddo Sale l’allerta smog, Pm10 oltre la soglia
Livelli di smog sopra la soglia di guardia, le foto dal Canto Alto (Foto by Mirco Bonacorsi)

Bel tempo nel weekend, poi il freddo
Sale l’allerta smog, Pm10 oltre la soglia

Le foto della foschia che avvolge le prime colline delle valli bergamasche: in serata polveri sottili oltre la soglia di guardia.

Le foto scattate dal Canto Alto dal fotografo e documentarista Mirco Bonacorsi nel pomeriggio di giovedì 18 ottobre parlano chiaro : le deboli precipitazioni degli ultimi tempi, il traffico in aumento e l’avvio dei sistemi di riscaldamento creano una densa foschia in direzione Milano che si spinge fino a ridosso delle prime colline delle nostre valli.

E i livelli di Pm10 confermano che la qualità dell’aria sta peggiorando: nella serata di venerdì 19 ottobre le polveri sottili potrebbero toccare la soglia di guardia di 59.2 microgrammi per metro cubo, un livello poco salubre che potrebbe avere effetti negativi sulla salute delle fasce più deboli (bambini e persone allergiche per esempio). Anche per sabato la situazione resta di allerta per la salute: complice il bel tempo annunciato per il weekend la soglia del particolato toccherà punte di 65 microgrammi per metro cubo nella giornata di sabato. Ecco i rilevamenti dell’Arpa Lombardia sulla provincia di Bergamo.

Gli esperti di 3bMeteo.it confermano infatti che il cielo resterà prevalentemente poco nuvoloso per l’intera giornata di oggi. «Il fine settimana si prospetta decisamente mite per il periodo con la presenza dell’alta pressione – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – le temperature infatti supereranno diffusamente i 20°C, con punte di oltre 23-24°C sulle aree interne del Centronord, fino a 25-26°C sui versanti tirrenici. Il sole sarà prevalente su gran parte della Penisola pur con qualche banco nuvoloso sparso; maggiore variabilità sulle Isole Maggiori nella giornata di sabato ma con scarsi fenomeni, mentre domenica non si esclude qualche rovescio o temporale ancora una volta tra Sicilia e Calabria».

Domenica sera invece si avvicina un impulso freddo dai Balcani: «Dall’Europa orientale si avvicinerà un piccolo vortice freddo che dopo aver raggiunto i Balcani punterà l’Italia nella notte su lunedì – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com –: tra domenica sera e notte avremo così i primi segnali di cambiamento con qualche veloce rovescio o temporale lungo le adriatiche; isolati e fugaci fenomeni non esclusi al Nord e in particolare sul Nordest. Lunedì piogge e temporali sparsi si concentreranno al Sud, ai margini le regioni centrali».

Avvia più freddo e ventoso per la nuova settimana: «È in questa fase che avremo un calo delle temperature anche deciso, in particolare sulle adriatiche dove si potranno perdere fino a 7-10°C rispetto al fine settimana. Sull’Appennino centro-meridionale la neve potrà così tornare a fare la sua comparsa sino alle quote medie. Attenzione anche al vento, che soffierà a tratti sostenuto o forte tra Tramontana e Grecale con mari sino a molto mossi» – concludono da 3bmeteo.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA