«L’Eco»,  inviate le foto dei vostri presepi I dieci più belli saranno premiati

«L’Eco», inviate le foto dei vostri presepi
I dieci più belli saranno premiati

Le immagini devono essere a colori, possibilmente in alta definizione, accompagnate da alcuni dati: nome e cognome dell’autore, paese di residenza e un minimo di descrizione dell’opera. Qui tutte le informazioni per partecipare e i premi in palio.

Non c’è Natale senza presepio. E quest’anno anche Papa Francesco, con la sua visita a Greccio, ha posto l’attenzione sull’importanza del presepio esortando a realizzare la Natività nelle case, nelle scuole e nelle piazze. Si comincia da bambini ad essere affascinati dalla realizzazione di questi diorami che raccontano della Natività di Gesù. Tutt’attorno un’aura di festa e di attesa. La suggestione che nasce nei cuori dei bambini rimane impressa per sempre, tanto da rivivere e passare di generazione in generazione.

«L’Eco di Bergamo», come ormai da 69 anni a questa parte (era il 1950 quando iniziò), pubblica le fotografie che i lettori si premurano di inviare in redazione. In un breve lasso di tempo (un mese) di solito ne arrivano un migliaio. Da bambini, nonni, famiglie, dai posti di lavoro, negozi, locali pubblici, reparti di ospedale, scuole, chiese. Ognuno vuole mostrare il proprio presepe. Ma lo spirito è lo stesso: porsi in meditazione davanti a un semplice gesto che richiama la storia della salvezza per i cristiani.

Da domenica 8 dicembre e fino alle ore 24 del prossimo 12 gennaio si potranno inviare le foto all’indirizzo e-mail: [email protected], o postarle direttamente sul sito http://caseinfesta.ecodibergamo.it, ma si possono portare anche direttamente al giornale, tutti i giorni negli orari d’ufficio. Siamo in viale Papa Giovanni XXIII 118 a Bergamo.

Le foto devono essere a colori, possibilmente in alta definizione, accompagnate da alcuni dati fondamentali: nome e cognome dell’autore, paese di residenza e un minimo di descrizione dell’opera. Le foto verranno dapprima pubblicate sia sul giornale sia sulla versione web, nell’apposita sezione «Presepi» di Case in festa. Dopo il 31 gennaio i rimanenti verranno pubblicati solamente sulla versione on line. Entro il 7 febbraio 2020 un’apposita giuria stilerà la classifica dei presepi vincitori. Al primo classificato andranno un abbonamento annuale a «L’Eco di Bergamo» e al mensile «Orobie». Dal 2° al 5° classificato un abbonamento annuale a «L’Eco di Bergamo» e dal 6° al 10° classificato l’abbonamento al mensile «Orobie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA