Lega, raccolta firme e referendum «per dire no alla maxi moschea»

Lega, raccolta firme e referendum
«per dire no alla maxi moschea»

Il Carroccio torna in piazza con uno dei suoi cavalli di battaglia e va all’attacco di Palafrizzoni.

Da sabato 2 aprile la Sezione cittadina della Lega Nord inizierà a raccogliere le firme tra i cittadini per «ribadire la contrarietà alla costruzione di una maxi moschea a Bergamo e per indire un referendum in città. Sabato il Carroccio sarà presente, dalle 15,30 in poi, in via XX Settembre con un gazebo (dove si potrà continuare anche il tesseramento 2016) e nelle prossime settimane in diversi punti della città.

La manifestazione del centrodestra dello scorso gennaio

La manifestazione del centrodestra dello scorso gennaio

«Questa - dichiara Alberto Ribolla - capogruppo Lega Nord e vicesegretario cittadino - è la risposta all’amministrazione comunale che continua, nonostante le spaccature nella comunità islamica e nonostante i recenti attacchi terroristici di Bruxelles e Parigi, a proseguire con l’assurda volontà di costruire una maxi moschea a Bergamo, peraltro senza garantire alcuna trasparenza ai consiglieri comunali e ai cittadini tutti. Sarà la forza della volontà popolare a far cambiare idea alla Giunta Gori, che dovrà comunque sottostare a tutte le norme previste dalla legge regionale, recentemente confermata nei suoi punti chiave anche dalla Consulta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA