Lo sviluppo sostenibile e l’Italia Un appuntamento per riflettere e ripartire

Lo sviluppo sostenibile e l’Italia
Un appuntamento per riflettere e ripartire

Come sfruttare al meglio l’opportunità della ripartenza dopo la pandemia e trasformarla in un’occasione per uno sviluppo più consapevole e sostenibile? Un incontro in streaming su www.ansa.it martedì 15 settembre.

Rispondere in maniera adeguata alle scadenze sempre più stringenti dettate dall’agenda 2030 è ormai un imperativo trasversale che coinvolge tutti in ogni aspetto della nostra modernità, dalla politica alla finanza, alla ricerca scientifica alla cultura, alla religione, rendendo sempre più urgente un cambio di passo della nostra società. Un percorso che da tempo l’Agenzia Ansa ha raccolto: con la sfida di raccontare attraverso il portale Ansa2030, interamente dedicato a questi temi e sul quale si farà il punto con l’appuntamento «Lo sviluppo sostenibile, l’Italia e l’Agenda 2030», in diretta streaming martedì 15 settembre alle ore 15. su www.ansa.it

A confrontarsi, Stefano Besseghini, presidente dell’Arera, Donatella Bianchi, presidente del Wwf, il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, Padre Enzo Fortunato,il presidente dell’ASviS, Enrico Giovannini, il Commissario di Expo Dubai 2020, Paolo Glisenti, il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros Pietro, il presidente di Rilegno, Nicola Semeraro, il direttore dell’Enel, Carlo Tamburi, il presidente dell’Enea Federico Testa con Giulio Anselmi, Luigi Contu e Stefano De Alessandri, presidente, direttore e amministratore delegato dell’Ansa.

Dalla finanza etica, all’economia circolare, alla responsabilità sociale delle imprese, ai nuovi progetti per uno sviluppo più equo ed armonico di infrastrutture e città, alla lotta contro le disuguaglianze e per la parità con uno sguardo attento al rispetto delle diversità, Ansa2030, membro italiano dell’Sdg’s media compact dell’Onu, è un punto di riferimento informativo sulla sostenibilità aperto a tutti, cittadini, imprese, media. Nato lo scorso anno il progetto, realizzato con la partecipazione di AsVis, l’Alleanza per lo sviluppo sostenibile vuole contribuire a creare una sensibilità di base sempre più diffusa verso le tematiche della sostenibilità della Responsabilità sociale e di tutti i goal 2030.


© RIPRODUZIONE RISERVATA