Mamma e figlio investiti a Bergamo Restano gravi le condizioni della  donna
L’incidente in viale Giulio Cesare a Bergamo (Foto by Colleoni)

Mamma e figlio investiti a Bergamo
Restano gravi le condizioni della donna

La signora, 44 anni, è finita sull’asfalto e insieme a lei il figlioletto di 6 anni. L’incidente in viale Giulio Cesare.

Restano gravissime le condizioni della donna di 44 anni che è stata investita nella serata di mercoledì 4 dicembre, intorno alle 19, mentre stava attraversando la strada in viale Giulio Cesare a Bergamo con il figlio di 6 anni. La donna stava attraversando la strada quando, all’improvviso, è stata urtata da un’auto, alcuni passanti hanno raccontato poi di aver avvertito un botto secco, ma nessuno avrebbe assistito direttamente all’impatto: la donna, 44 anni, è finita sull’asfalto, e insieme a lei il figlioletto di 6 anni. Una caduta violenta, perché la donna ha riportato gravissimi traumi, e ora è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo; non preoccupanti le condizioni del bimbo che, però, avendo anche lui battuto la testa, è stato ricoverato.

È accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 19, in viale Giulio Cesare: stando a quanto hanno ricostruito gli agenti della polizia locale, intervenuti con l’Unità mobile per gli incidenti, una Renault Clio, guidata da un quarantaseienne di Pedrengo, stava viaggiando diretta dallo stadio verso Monterosso quando la donna, A. F., quarantaquattrenne, residente a Bergamo, con il figlioletto di sei anni, probabilmente spostandosi dal marciapiede, un centinaio di metri prima della Reggiani, si stava accingendo ad attraversare la strada. Il conducente della Renault Clio non è riuscito a evitare l’impatto, né la donna si è resa conto del pericolo che stava correndo: di fatto, in quella zona che non è certo illuminata a giorno e dove sono molte le auto in sosta che possono limitare la visuale della carreggiata, la donna e il bimbo sono stati urtati dell’auto e sono finiti a terra.

L’allarme è stato lanciato da alcuni residenti della zona, mentre il conducente dell’auto si è immediatamente fermato per prestare soccorso. Sul posto sono arrivate due ambulanze inviate dal 118 che hanno trasportato la quarantaquattrenne e il bimbo al pronto soccorso. Il piccolo cadendo aveva battuto la testa, ma per fortuna dopo gli accertamenti e i riscontri diagnostici è parso in condizioni soddisfacenti, anche se è stato trattenuto in ospedale per precauzione. Gravi invece le condizioni della donna: ha riportato traumi alla testa e agli arti e nella serata è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Sull’accaduto accertamenti in corso da parte della polizia locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA