Minori in affido: a Bergamo sono 62  «Più impegno con famiglie e territorio»

Minori in affido: a Bergamo sono 62
«Più impegno con famiglie e territorio»

L’assessore comunale alle Politiche sociali, Marcella Messina: «Nel 2020 al via un percorso dedicato alle famiglie». Sono 1.533 i minorenne affidati ai servizi sociali.

C’è bisogno dell’aiuto di tutti, per non lasciare nessuno solo. È l’appello del servizio affidi del Comune di Bergamo (e dell’Ambito territoriale 1): anche se il numero di situazioni di difficoltà non è altissimo c’è sempre bisogno di persone che possano e vogliano mettersi in gioco, e che in caso di necessità siano pronte a rispondere positivamente a una richiesta di affido di minore. Anche l’Ambito territoriale di cui fa parte il Comune di Bergamo, tra i servizi che offre alla popolazione ha quello dell’affido. I numeri che riguardano i soli affidi nel Comune di Bergamo sono stabili da qualche anno: si passa dai 58 minori del 2015 ai 62 del 2019, con un picco di 67 nel 2018. Ma i minori in carico ai Servizi sociali, quelli cioè a cui i servizi stanno prestando attenzione, sono 1.533. «Il 2020 – spiega l’assessore comunale alle Politiche sociali, Marcella Messina – sarà l’anno in cui daremo una spinta ulteriore al lavoro con le famiglie e con il territorio. Non solo eventi spot, ma un lavoro di sensibilizzazione su questi temi continuo, a livello di quartieri. Vorremmo fosse un impegno quotidiano, che possa permettere una conoscenza reale dell’articolato mondo degli affidi».


Due pagine con approfondimenti e storie acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di martedì 7 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA