Morta in municipio, s’indaga a Zandobbio Accanto al corpo forbici e una scaletta
Le indagini in corso al municipio di Zandobbio (Foto by San Marco)

Morta in municipio, s’indaga a Zandobbio
Accanto al corpo forbici e una scaletta

Continuano le indagini sulla morte di Bruna Calegari, 59 anni, impiegata del Comune di Zandobbio, trovata morta in municipio giovedì 31 ottobre.

È stata trovata morta in municipio, dove lavorava da oltre vent’anni: sul corpo ferite da taglio, accanto al corpo una scaletta e un paio di forbici. Bruna Calegari, impiegata nell’Ufficio tecnico del Comune di Zandobbio, aveva 59 anni, un marito e quattro figli.

Giovedì 31 ottobre in mattinata era uscita di casa come sempre ed era andata al lavoro in bicicletta. Verso le 13 qualcuno ha sentito un tonfo, ma ha pensato a un faldone caduto. Dopo un po’, la terribile scoperta: il responsabile dell’Ufficio è entrato nella stanza e ha visto a terra il corpo della collega. Accanto, la scaletta, su cui c’erano tracce di sangue, e le forbici, con lame molto lunghe. Fino a tarda sera gli investigatori sono rimasti in municipio per le indagini: plausibile l’incidente, ma non si esclude per il momento nessuna ipotesi. Martedì l’autopsia al «Papa Giovanni».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo dell’1 novembre 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA