Nek il 10 dicembre al Creberg Teatro «Vivere è il mio gioco preferito»
Filippo Neviani, in arte Nek

Nek il 10 dicembre al Creberg Teatro
«Vivere è il mio gioco preferito»

«Il mio gioco preferito» è il primo capitolo di un disco diviso in due che segna il ritorno all’essenzialità del pop. In tutto trenta canzoni live, più di due ore di concerto con tutte le hit.

Si chiama vivere il gioco favorito di Nek. Lo spiega lui, Filippo Neviani, in un disco bello e sincero, suonato a mano, con tante chitarre, pochi sintetizzatori, meno grooves. «Il mio gioco preferito» è il primo capitolo di un disco diviso in due che segna il ritorno all’essenzialità del pop. In tutto trenta canzoni live, più di due ore di concerto con tutte le hit del caso, compreso «Laura non c’è». Ora viaggia in tour, in attesa degli altri inediti. Recentemente Nek ha suonato al Bataclan di Parigi, locale simbolo di una grande lacerazione umana, il 10 dicembre arriva al Creberg Teatro (inizio ore 21; biglietti disponibili) dopo qualche data europea a Bruxelles, Londra e Madrid. In scena cinque musicisti compreso Nek, basso e chitarra.


Leggi l’intervista di Ugo Bacci acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di lunedì 2 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA