«Non siamo felici dell’arbitraggio L’episodio nel tunnel? Una sceneggiata»
Gian Piero Gasperini

«Non siamo felici dell’arbitraggio
L’episodio nel tunnel? Una sceneggiata»

Gian Piero Gasperini dopo la vittoria a Genova per 1-2 sulla Sampdoria: «Bisogna mantenere la concentrazione alta e accendere i fari in questo periodo perché stanno accadendo episodi troppo particolari in queste settimane e in questo periodo pesano moltissimo».

«Bisogna mantenere la concentrazione alta e accendere i fari in questo periodo perché stanno accadendo episodi troppo particolari in queste settimane e in questo periodo pesano moltissimo». Questo il commento di Gian Piero Gasperini al termine di Sampdoria-Atalanta 1-2, match della ventisettesima giornata di Serie A. «La partita è stata splendida – ha aggiunto Gasperini ai microfoni di Sky – e non merita altri tipi di commenti di persone poco serie. L’Atalanta ha giocato una grande partita, ha rischiato di non vincerla ma l’ha fatto ed è riuscita a farlo con grande forza e qualità». Si tratta della seconda vittoria consecutiva per l’Atalanta ma Gasperini non vuole sbilanciarsi sulla corsa all’Europa League: «Mancano tante partite e i punti in palio sono numerosi ma aver vinto contro Fiorentina e Sampdoria è importante e siamo riusciti a creare un distacco importante rispetto alle inseguitrici. Ma la classifica è molto corta e complicata», ha dichiarato.

Infine si è soffermato sull’arbitraggio: «L’espulsione è stata chiamata dal quarto uomo. Non siamo felici della gestione arbitrale, soprattutto sulle ammonizioni. Bisogna stare attenti su alcuni casi nella zona Champions perché con la classifica corta possono pesare moltissimo», ha concluso Gasperini.

L’allenatore è stato espulso per le proteste successive alla concessione del rigore per un fallo di Gomez: «Non ero d’accordo sull’episodio – ha aggiunto Gasperini ai microfoni di “Dazn” –. Ho protestato e sono stato espulso, sono cose che succedono. Sono uscito dal tunnel per andare negli spogliatoi e c’è stata una sceneggiata folle». La «sceneggiata» a cui si riferisce l’allenatore nerazzurro è quella relativa a un episodio denunciato dalla Sampdoria: «Al momento dell’espulsione, il tecnico dell’Atalanta Giampiero Gasperini ha colpito con una manata per allontanarlo il segretario generale della Samp Massimo Ienca nel tunnel che porta agli spogliatoi». Secondo quanto ricostruito da un dirigente blucerchiato, Gasperini, che stava protestando in modo veemente per il rigore assegnato agli avversari, uscendo dal campo ha incrociato Ienca e l’avrebbe colpito, spingendolo.

Ienca, secondo la Sampdoria, cadendo a terra si sarebbe procurato una contusione a una mano. Non si è fatta attendere la replica di Gasperini: «L’episodio nel tunnel con Massimo Ienca? Lui è una persona che conosco bene visto che è stato tanto tempo al Genoa. Me lo sono trovato di fronte, mi ostruiva il passaggio e l’ho appena spostato per passare. La sua è stata una grande sceneggiata e lui ogni tanto è abituato a queste cose».


© RIPRODUZIONE RISERVATA