Il maltempo si abbatte su Bergamo E Longuelo torna ad allagarsi - Foto
Le foto degli allagamenti di Longuelo sono di Lorenzo Pagnoni

Il maltempo si abbatte su Bergamo
E Longuelo torna ad allagarsi - Foto

I vigili del fuoco di Bergamo hanno avuto il loro bel da fare soprattutto da mezzanotte fino le 2 di lunedì 5 giugno. Le principali chiamate a Longuelo: le foto sono impressionanti.

Un fiume in piena: Longuelo, nella zona di Astino, era allagata con la roggia che non ha retto la pressione dell’acqua. Le principali chiamate dei vigili del fuoco di Bergamo sono arrivate infatti da quella zona, con case allagate, strade invase dell’acqua e dal fango, tombini saltati. In mattinata ancora terra e arbusti ovunque, l’acqua è invece defluita nelle prime ore del mattino.

Parecchie chiamate da via San Lorenzo e via Gozzi. Il boom degli interventi da mezzanotte fino le 2 di notte, con via Astino un fiume in piena. Le strade più colpite sono state via Astino, via Longuelo, via Bellini e via Gozzi. Interventi anche a Dalmine con il sottopasso allagato.

Una Longuelo impaurita, quella della notte tra sabato e domenica, ripensando alla bomba d’acqua dello scorso anno. Il 26 giugno 2016, dalle 21,30 in avanti, la città era stata colpita da una violenta bomba d’acqua con allagamenti un po’ in tutti i quartieri, dal centro alle periferie. In pochi minuti un nubifragio, con a tratti anche grandine, si era abbattuto su Bergamo e l’hinterland, causando disagi alle auto in circolazione e alle abitazioni. In un’ora e mezza circa erano infatti caduti più o meno 105 millimetri di pioggia. Acqua all’ospedale di Bergamo, allagato il sottopasso di Colognola e Longuelo aveva subìto i danni peggiori, ma anche a Monterosso e al Villaggio degli Sposi.

In questa nuova ondata di maltempo nessun disagio nella Bassa Bergamasca, così come nelle Valli la situazione è stata più regolare. In Val Brembana, i vigili del fuoco di Zogno sono intervenuti solo a Sedrina per l’allagamento di un tratto di strada: liberati i tombini la situazione è tornata nella normalità. Con una nota curiosa: un’auto d’epoca, intorno all’una e trenta non riusciva più a ripartire a causa dell’acqua. Bagnate le candele, era bloccata sulla strada provinciale della Val Brembana.

Segnalaci i disagi della notte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA