Ol brào e ol sùper sulle magliette T-shirt per i fondi alla Croce Rossa

Ol brào e ol sùper sulle magliette
T-shirt per i fondi alla Croce Rossa

Non molleremo mai: firmato Bergamo. La scritta, in bergamasco, sarà in bella mostra su una delle due tipologie di t-shirt prodotte e distribuite a partire dai prossimi giorni da Deep 3, azienda di Costa di Mezzate, per sostenere una raccolta fondi per il Comitato di Bergamo della Croce Rossa italiana.

Sull’altra maglietta, invece, gli stessi profili che completano la prima t-shirt con alcuni dei monumenti più significativi di Bergamo alta e bassa, con la scritta Bergamo Città dei Mille. L’iniziativa è promossa dallo staff di «Chei de Berghem», gruppo social dalle chiare matrici orobiche nato cinque anni fa e che, tra Facebook, Instagram e Twitter, raggruppa migliaia di persone residenti nella Bergamasca e in varie parti del mondo. Le magliette solidali pro Cri Bergamo sono in vendita online (link: https://shop.cheideberghem.it/). Per quantitativi importanti, meglio rivolgersi al negozio in via Nazioni Unite 26, a Costa di Mezzate ([email protected]).

Sono previste tre tipologie di contribuenti: òl brào (20 euro), lo strabrào (50 euro) e òl sùper (100 euro). «È chiaro – spiega Francesco Traini, tra i fondatori del gruppo “Chei de Berghem” e ideatore dell’iniziativa – le magliette vogliono rappresentare lo strumento per compiere un concreto gesto di solidarietà verso una realtà che da sempre è al fianco di chi soffre e ha bisogno di aiuto, come abbiamo avuto modo di verificare anche durante l’emergenza sanitaria dei mesi scorsi. Tolti i costi di produzione (che sono ridotti ai minimi termini; vale però un concetto di base: più si dona e più, in percentuale, i costi fissi incidono meno), tutto il resto sarà devoluto alla Cri di Bergamo, con la quale è nato subito un ottimo rapporto e una proficua collaborazione». Maurizio Bonomi, presidente della Cri di Bergamo, ringraziando a nome dei dipendenti e dei tanti volontari, spiega che «Cri Bergamo lavora con le istituzioni locali e con gli organi associativi del territorio al fine di supportare la popolazione non solo a livello emergenziale, ma anche in ambito sociale. Inclusione, reti e sinergia sono le caratteristiche che la contraddistinguono». «Quanto raccolto _ commentano Paola Pesenti Bolognini e Mattia De Danieli, delegati rispettivamente allo Sviluppo e ai Giovani del Comitato di Bergamo della Cri – sarà condiviso con realtà del nostro territorio che desiderano fare rete per raggiungere obiettivi comuni, mettendo al centro i bisogni della gente che soffre. Facciamo parte del Movimento internazionale della Croce Rossa, il più diffuso a livello mondiale: ma tutti i giorni operiamo tra e per la gente di Bergamo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA