Padre e figlio intossicati dal monossido Colpevole un braciere acceso in casa

Padre e figlio intossicati dal monossido
Colpevole un braciere acceso in casa

Martedì 28 gennaio due uomini, padre e figlio, sono stati trasferiti d’urgenza a Zingonia nella camera iperbarica di Habilita per un trattamento di ossigeno terapia.

I due, di 40 e 72 anni, sono stati vittima di un’intossicazione da monossido di carbonio, causata da un braciere acceso all’interno della casa del padre, in via Carnovali a Bergamo. L’intossicazione nella mattinata di martedì 28 gennaio: soccorsi d’urgenza, i pazienti sono stati inizialmente trasportati all’ospedale di Bergamo e poi trasferiti all’Habilita alle 9.40. Una una volta concluso il trattamento sono stati riportati in ambulanza in ospedale.

L’incidente si è verificato a meno di 24 ore dal precedente caso a Lentate sul Seveso, in Alta Brianza, che ha ugualmente richiesto il trattamento presso l’Habilita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA