Padre e figlio nella roggia Recuperata la MoBike gettata
Flavio Fucili con il figlio Cristiano

Padre e figlio nella roggia
Recuperata la MoBike gettata

L’hanno vista e il figlio di 13 anni ha voluto a tutti i costi recuperarla. Con il papà, Cristiano si è calato nella roggia per recuperare la MoBike gettata da ignoti nell’acqua.

Ancora una volta sono i cittadini a intervenire e questa volta è un padre, Flavio Fucili, con il figlio Cristiano di 13 anni. Abitano nella zona di Loreto e hanno visto martedì pomeriggio 27 febbraio la bicicletta che era in acqua. «Mio figlio Cristiano è subito voluto intervenire: il senso civico lo insegnano anche i ragazzini e si insegna facendo questi interventi, che partono dal basso» commenta il papà. E così il ragazzo, armato di guanti e stivaloni per l’acqua, non ci ha pensato due volte e ha portato sul marciapiede la bicicletta, sotto la supervisione del genitore.

Non è il primo caso di intervento civile dei cittadini in risposta agli atti vandalici che continuano a colpire le MoBike: la scorsa volta sono stati Tommaso Tonsi, Riccardo Paolini e Luca Bruschi, tre ragazzi tra i 18 e i 20 anni, a recuperare due biciclette buttate nella roggia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA