Patenti lumaca, programmati meno esami «Ma entro gennaio sette rinforzi»

Patenti lumaca, programmati meno esami
«Ma entro gennaio sette rinforzi»

A novembre programmati 1.350 esami contro i 1.700 di ottobre. L’onorevole Carnevali: «In arrivo 4 impiegati, poi toccherà a 3 ingegneri»

La soluzione definitiva del problema è ancora lontana, ma l’iter per ottenere la patente a Bergamo viaggia ora a un ritmo un po’ più veloce. Dopo le 1.700 prove mensili di ottobre, in vista per il prossimo mese c’era una riduzione del 30%, con solo 1.200 esami, numero che ora è risalito a 1.350. Una battaglia, quella per accelerare i ritmi dalle parti di via Martin Luther King, che in tanti stanno combattendo ormai da tempo: tra vicende giudiziarie, pensionamenti e riduzioni del personale, le prove avevano viaggiato al ritmo lumaca di circa 800 ogni 30 giorni, portando ad un inevitabile accumulo dei fogli rosa in sospeso, oggi circa 6 mila nella sola provincia.

A ottobre la situazione sembrava tendere verso una schiarita, poi il nuovo calo previsto a novembre. «Nonostante le proteste, le manifestazioni, la disponibilità della Motorizzazione, adesso le scuole guida lamentano un’ulteriore battuta d’arresto – spiega Elena Carnevali, deputata del Partito Democratico -. Con la visita del Capo Dipartimento della Motorizzazione centrale, Elisa Grande, e la disponibilità delle direzioni territoriali eravamo risaliti a 1.700 prove, ma il nuovo rallentamento non è sostenibile né per coloro che devono conseguire l’esame entro sei mesi dal superamento del test orale, né per le scuole guida, ormai sull’orlo di una crisi economica oltre che di nervi».


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 22 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA