Per 50 anni fu ottico in via XX Settembre Nino, morto per malore in via Corridoni
Antonio Carminati e la moglie Elisabetta (Foto by Archivio)

Per 50 anni fu ottico in via XX Settembre
Nino, morto per malore in via Corridoni

Antonio Carminati di 87 anni morto mercoledì per un infarto al bar dell’Esseleunga, era molto conosciuto perchè

Stava facendo colazione al Bar Atlantic, all’Esselunga di via Corridoni, come era abituato a fare prima delle sedute di fisioterapia all’associazione di Promozione Sociale Alchemilla in via Corridoni 22C. Si era seduto e non aveva ancora preso il caffè quando ha lamentato un forte dolore e ha perso i sensi, senza più riprendersi. È morto così mercoledì 9 gennaio intorno alle 10,40 Antonino Carminati, 87 anni, conosciuto come Nino, per molti anni ottico in via XX Settembre. Si trovava al bar con la moglie Elisabetta, la figlia Chiara e alcune nipoti che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenute ambulanza e automedica: i soccorritori hanno provato a rianimarlo anche col defibrillatore, ma non c’è stato nulla da fare.

Nino era molto conosciuto in città, soprattutto perché titolare del negozio «Ottica Carminati» di via XX Settembre (aveva il diploma di maestro ottico), attività che aveva portato avanti per 50 anni fino alla chiusura, una decina d’anni fa. Originario di Città Alta, dagli anni Ottanta viveva a Gorle. Lascia nel dolore la moglie Elisabetta Monti (80 anni), la figlia Monica (56) e i due figli gemelli Paolo e Chiara (54), oltre ai tanti nipoti.I funerali saranno celebrati domani alle 14,30 alla chiesa parrocchiale di Gorle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA