Porta Sant’Agostino, stop ai mezzi oltre i 2,5 metri di altezza. Sabato e domenica nuove chiusure

Il cantiere. Continuano i lavori per il ripristino dell’arco della porta danneggiata sabato scorso da un camion. Sabato e domenica nuove chiusure, poi il ritorno alla normalità.

Porta Sant’Agostino, stop ai mezzi oltre i 2,5 metri di altezza. Sabato e domenica nuove chiusure

Continuano i lavori per il ripristino di Porta Sant’Agostino, in Città Alta, danneggiata lo scorso sabato da un mezzo pesante proveniente dal cantiere per il restauro del complesso monumentale di Sant’Agostino: nella giornata di martedì, i tecnici incaricati dal Comune di Bergamo hanno smontato il contrarco della porta, pesantemente danneggiato dall’urto provocato dal camion.

La porta è stata riaperta alle ore 12 , in anticipo di circa 3 ore rispetto alle previsioni, e le pietre del contrarco sono state trasportate in laboratorio per essere restaurate. Nei prossimi giorni rimarrà vigente il divieto di transito per tutti i veicoli con altezza superiore ai metri 2,5. Le limitazioni d’accesso non consentono anche ai mezzi del trasporto pubblico l’accesso dalla porta e a Città Alta. Rimane possibile accedere al centro storico grazie al servizio della funicolare di Città e della linea 3 degli autobus, che dall’ostello di Monterosso e dalla zona stadio sale in Città Alta attraverso porta Garibaldi.

Le limitazioni di accesso permarranno fino al fine settimana: porta Sant’Agostino dovrà essere chiusa per il ripristino del contrarco nella giornata di sabato 8 ottobre, dalle 8 alle 18 e domenica mattina dalle 7 alle 10, per consentire, invece, lo smontaggio del ponteggio di sicurezza. Dopo quest’ultima operazione il traffico e l’accesso al centro storico potrà tornare alla normalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA