Premio del Paesaggio 2021, Bergamo conquista l’Europa con il progetto Astino - Video

Al progetto della Valle di Astino il prestigioso Landscape Award 2021, il premio del paesaggio del Consiglio d’Europa.

Premio del Paesaggio 2021, Bergamo conquista l’Europa con il progetto Astino - Video
Il complesso di Astino

«Un premio che va all’Italia e a Bergamo, che in precedenza ha vinto la selezione tra 97 progetti italiani. Ne siamo davvero molto orgogliosi» . Il ministro della Cultura Dario Franceschini commenta così l’annuncio della vittoria del progetto della Valle di Astino del prestigioso Landscape Award 2021 (il premio del paesaggio del Consiglio d’Europa) dato dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori in una conferenza alla sede della stampa estera di Roma. «È ancora più importante - spiega - perché l’Italia ha vinto anche due anni fa e questa è la prova della forza e della qualità del progetto che ha spinto l’Europa a scegliere ancora noi».

«È la settima edizione di questo premio che è nato assieme alla Convenzione sul Paesaggio sottoscritta oggi da 40 Paesi e divenuta sempre più importante . La cosa significativa è il progetto di Bergamo rappresentava l’Italia perché il ministero della Cultura lo aveva premiato pochi mesi fa come migliore in Italia . In realtà quindi è l’Italia che vince questo premio e questa è una soddisfazione che come sindaco di Bergamo condivido con tutto il nostro Paese» dice il sindaco Gori.

«Il nostro orgoglio - ha specificato Franceschini - è anche nel fatto che la tutela e la valorizzazione del paesaggio sta in una linea che l’Italia ha scelto molto in anticipo rispetto alle tendenze che per fortuna oggi sono prevalenti in tutto il mondo . Noi siamo l’unico Paese al mondo che ha tra i principi fondamentali della carta costituzionale all’art. 9 con la tutela del patrimonio storico e artistico della nazione ma anche la tutela del paesaggio. Quindi davvero i nostri padri costituenti sono stati lungimiranti. Tutelare il nostro paesaggio, le nostre coste e la nostre città è il primo investimento economico di un Paese, difendere le proprie bellezze. Sono molto contento, complimenti a Bergamo, continuiamo in questo senso anche l’anno prossimo con nuovi progetti».

Dalla Regione, l’assessore alle Infrastrutture Claudia Maria Terzi commenta: «Un riconoscimento all’impegno messo in campo da Fondazione Misericordia Maggiore di Bergamo con il supporto della Regione, del Comune, dell’Università e di tutti i soggetti coinvolti in questa grande operazione di recupero e valorizzazione territoriale . Ho sempre sostenuto con convinzione gli interventi per la rinascita di un luogo magico, strappato all’oblio e riconsegnato alla città. Cultura, coltivazioni biologiche, inclusione sociale: ora Astino e il suo monastero sono la vetrina di un esperimento perfettamente riuscito, un modello da replicare altrove, un autentico orgoglio per la città di Bergamo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA