Primo maggio, 3 mila in piazza I sindacati: «Europa e più lavoro»

Primo maggio, 3 mila in piazza
I sindacati: «Europa e più lavoro»

Alta adesione al corteo, in testa il segretario generale Fai Cisl Onofrio Rota.

Oltre tremila i partecipanti alla tradizionale manifestazione del primo maggio tra le vie del centro cittadino. Il corteo è partito alle 9,45 da piazzale Marconi, aperto dallo striscione unitario dei sindacati confederali bergamaschi. «L’alta partecipazione è il segnale che il sindacato c’è, in mezzo alla gente e non alla realtà virtuale», ha detto Gianni Peracchi, segretario generale della Cgil Bergamo. «Come movimento sindacale sosteniamo un’Europa più forte politicamente e socialmente», ha sottolineato Francesco Corna, segretario generale della Cisl Bergamo. Per Angelo Nozza, segretario generale Uil Bergamo, «i dati sui morti sul lavoro restano un bollettino di guerra. Il 2018 è stato tragico, l’inizio del 2019 altrettanto».

Onofrio Rota segretario generale della Fai Cisl nazionale

Onofrio Rota segretario generale della Fai Cisl nazionale
(Foto by Foto Beppe Bedolis)

A chiudere la manifestazione unitaria è intervenuto il segretario generale della Fai Cisl nazionale Onofrio Rota. «Oggi chi contesta l’Europa si vanta di aver ridotto le risorse destinate alla formazione dei lavoratori sulla sicurezza in azienda, ma la salute e la sicurezza delle persone non sono costi», ha tuonato dal palco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA