Qualità della vita, Milano fa il bis al top Bergamo crolla di 12 posizioni (28°)

Qualità della vita, Milano fa il bis al top
Bergamo crolla di 12 posizioni (28°)

La nostra provincia passa dal 16esimo al 28esimo posto nel consueto rapporto del Sole 24 Ore giunto alla trentesima edizione, in edicola lunedì 16 dicembre. Per il secondo anno consecutivo il capoluogo lombardo è, invece, in cima alla classifica, insieme a Bolzano e Trento.

Salgono da 42 a 90 gli indicatori considerati per elaborare la classifica finale, suddivisi nelle tradizionali sei macro-categorie tematiche che accompagnano l’ indagine dal 1990: ricchezza e consumi, affari e lavoro, demografia e società, ambiente e servizi, giustizia e sicurezza, tempo libero. L’ aumento dei dati, insieme alla scelta di un nuovo metodo di calcolo della graduatoria finale, potrebbe in parte giustificare le forti oscillazioni che si registrano rispetto agli anni precedenti.

Per la prima volta, ad esempio, è stato elaborato un Indice del clima (pubblicato il 25 marzo 2019), capace di raccontare con dieci sotto-indicatori le specificità climatiche del luogo. Per quanto riguarda la ricchezza e i consumi, invece, sono stati presi in considerazione per la prima volta i valori di indebitamento delle famiglie (dati Crif), le rate dei mutui e il tasso di rischio dei finanziamenti. Nella categoria Affari e lavoro, che misura le imprese che operano (e offrono lavoro) sul territorio, sono stati introdotti l’ indice di imprenditorialità giovanile e l’incidenza delle imprese che fanno e-commerce.

Oltre alla provincia di Bergamo che perde 12 posizioni ancora peggio in performance fanno Belluno e Sondrio che perdono 47 e 32 posizioni. Bene, invece, Brescia che arriva al 12° posto guadagnando ben 27 posizioni.

Ecco le posizioni della provincia di Bergamo nelle macro categorie della classifica del Sole 24 ore.
Nella sezione «Ricchezza e consumi» Bergamo è 48esima. In quella «Affari e Lavoro» è 40esima.
Migliora la sua posizione precedente è 20esima nella categoria «Ambiente e Servizi». Buona la posizione anche se sempre in discesa nella categoria «Demografia e Società» dove è ottava, togliendosi la soddisfazione almeno in questa classifica di essere sopra a Milano che è nona , me dietro a Brescia che qui è addirittura seconda.

Bergamo è addirittura 70esima nella graduatoria della «Giustizia e sicurezza» e 53esima in discesa anche nella categoria Cultura e Tempo Libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA