Quando le tradizioni sono una magia Sul Sentierone sta arrivando la Capanna

Quando le tradizioni sono una magia
Sul Sentierone sta arrivando la Capanna

In piazza Vittorio Veneto, sta arrivando a tradizionale Capanna di Natale de «L'Eco di Bergamo» con il salvadanaio per la raccolta di offerte «Per i bambini più soli».

Da oltre sessant’anni la capanna in legno sul Sentierone è un segno del Natale: fa parte ormai della tradizione. Fu voluta nel Natale del 1951 da monsignor Andrea Spada, direttore de L’Eco di Bergamo, per raccogliere aiuti per i «bambini soli».

La finalità benefica ha sempre contraddistinto la presenza della costruzione in legno, una tradizione a cui i bergamaschi sono legati da affetto. Legati perchè da sempre è così, con quella magica semplicità, una conferma Natale dopo Natale. Che affascina i piccoli, che dona sicurezza agli adulti, che sono cresciuti con quella capannina di legno.

Da oltre dieci anni le offerte che vengono lasciate nella capanna, insieme a messaggi e lettere, sono destinati ai progetti promossi dal Centro missionario diocesano. E la posizione nel cuore della città richiama tante persone che si fermano a osservare gli «ospiti» della capanna: Santa Lucia fino al 13 dicembre e poi la Madonna con Giuseppe fino al giorno di Natale, quando arriva anche Gesù Bambino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA