Quasi 1 milione di investimenti in 5 anni Brebemi, cresce il traffico del 20%

Quasi 1 milione di investimenti in 5 anni
Brebemi, cresce il traffico del 20%

Dal 2014 a oggi i flussi di traffico hanno registrato un aumento del 151%, da 8.000 a 20.100 transiti giornalieri, portando benefici pari a circa 577 milioni di euro in termini di tempo risparmiato, riduzione dei costi di trasporto, minori emissioni inquinanti e rumore e diminuzione degli incidenti.

L’autostrada Brebemi, che collega Milano, Bergamo e Brescia, nei primi cinque anni di vita ha generato quasi un miliardo di investimenti da parte delle imprese, più di 3.600 nuovi posti di lavoro, e ha assistito ad una crescita costante dei flussi di traffico con un’impennata del 20% in un anno, dal 2017 in seguito all’apertura dell’interconnessione con la A4 su Brescia. È quanto emerge dallo studio sulle ricadute economiche occupazionali e ambientali della A35 Brebemi sul territorio, realizzato da Agici Finanza d’Impresa e presentato a Palazzo Lombardia.

Dal 2014 a oggi i flussi di traffico hanno registrato un aumento del 151%, da 8.000 a 20.100 transiti giornalieri, portando benefici pari a circa 577 milioni di euro in termini di tempo risparmiato, riduzione dei costi di trasporto, minori emissioni inquinanti e rumore e diminuzione degli incidenti.

Proiettando tali risultati nei prossimi cinque anni, ne derivano benefici complessivi, nel periodo 2014-2023, pari a 1,5 miliardi di euro. Questa infrastruttura «cresce e con lei tutto il territorio - afferma il Presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni, sottolineando il progetto «estremamente virtuoso e di grande respiro che dà risposta alle critiche passate. Si attendono nuovi sviluppi sia nel settore produttivo che in quello commerciale e dei servizi e questa crescita negli insediamenti, e nell’indotto collegato, porterà alla creazione di ulteriori posti di lavoro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA