Questura, primo vicario donna a Bergamo «Pronta a lavorare in una città incantevole»
Delia Bucarelli

Questura, primo vicario donna a Bergamo
«Pronta a lavorare in una città incantevole»

Per la Questura di Bergamo si tratta del primo vicario-donna in assoluto nel corso della sua lunga storia. «Sono contentissima - sono le sue parole - per questa nomina».

L’8 giugno prenderà servizio il nuovo vice questore vicario Delia Bucarelli, tuttora a Genova col ruolo di capo di Gabinetto del questore del capoluogo ligure. Sostituisce Edgardo Giobbi, di recente promosso questore dopo tre anni nella struttura di via Noli.

Delia Bucarelli,cinquantaduenne, napoletana, due figli universitari, ha concluso a pieni voti nel 1990 l’Istituto superiore di Polizia, di Roma. Da allora è stato un susseguirsi di incarichi sempre più importanti portati avanti con competenza e profonda scrupolosità.

Per la Questura di Bergamo si tratta del primo vicario donna in assoluto nel corso della sua lunga storia. «Sono contentissima - sono le sue parole - per questa nomina. È un riconoscimento che mi lusinga anche perchè mi consentirà di mettere a frutto e ampliare il bagaglio professionale sin qui acquisito. Per di più so di venire in una città incantevole sotto diversi punti di vista: l’ho già conosciuta durante le non rare visite sia pure lampo. Basta citare Città Alta con il fantasmagorico fascino che ti regala in ogni suo angolo».

Il prossimo vicario ha aggiunto: «Anche da lontano e indirettamente, ho avuto modo di apprezzare il dna del “bergamasco”: gente tutta d’un pezzo che privilegia, tra le altre cose, la sostanza. Insomma, i presupposti per una permanenza costruttiva esistono eccome».

Tornando a Edgardo Giobbi, assegnato per il momento all’Ufficio centrale ispettivo della capitale, è in attesa della nomina a capo di una Questura. Giobbi aveva a sua volta preso il posto di Filippo Guglielmino, prima della sua promozione a questore di Lecco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA