Rapine e minacce in strada col taglierino Arriva la polizia, 21enne finisce in carcere
Il taglierino sequestrato

Rapine e minacce in strada col taglierino
Arriva la polizia, 21enne finisce in carcere

Nel tardo pomeriggio di sabato 19 settembre la Volante della Questura è intervenuta al Villaggio degli Sposi.

Prima un furto su un’auto, poi una rapina a un minorenne, poi le minacce alle due vittime, infine un altro tentativo di rapina ai danni di un minorenne. Nel tardo pomeriggio di sabato la Squadra Volanti ha arrestato un giovane di 21 anni e lo ha portato in carcere. Tutto è iniziato in via Promessi Sposi, dove la polizia è intervenuta dopo aver ricevuto la segnalazione di una rapina ai danni di un ragazzo di 17 anni. Secondo le ricostruzioni, il minore era stato avvicinato dal 21enne che, dopo avergli chiesto dei soldi, al rifiuto del ragazzo lo ha minacciato con un taglierino. Dopo aver ricevuto poco più di 5 euro, il rapinatore ha tentato di allontanarsi, ma è stato raggiunto da un cittadino boliviano al quale poco prima aveva rubato diversi oggetti dall’auto che aveva lasciato aperta.

Il derubato gli ha intimato di restituire la refurtiva, facendogli presente che avrebbe chiamato la polizia. Il rapinatore ha quindi restituito gli oggetti rubati dall’auto, ma non i soldi del minore. Inoltre, allontanandosi, ha estratto di nuovo il taglierino e ha minacciato di morte le due vittime. A distanza di poche decine di metri, il fuggitivo ha incontrato un altro minore, anche lui 17enne, e dicendogli di avere un taglierino gli ha intimato di consegnare i soldi che aveva con sé. Il minore è però fuggito senza consegnare nulla. Gli agenti della Volante hanno rintracciato il rapinatore che si stava allontanando a piedi nelle strade limitrofe e lo hanno bloccato. Nel suo zaino è stato trovato il taglierino giallo utilizzato per le rapine e le minacce e, in tasca, il denaro rapinato al minore. Il 21 enne è stato arrestato e portato in carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA