Remuzzi, quali verità e quali bufale  «Giusto prendere più precauzioni possibili»
Giuseppe Remuzzi direttore Istituto Mario Negri (Foto by Beppe Bedolis)

Remuzzi, quali verità e quali bufale
«Giusto prendere più precauzioni possibili»

Intervenuto nel tg di «Bergamo Tv», il direttore dell’Istituto «Mario Negri» ha fatto chiarezza su quello che è vero e quello che invece è falso sul coronavirus allo stato attuale.

«È un virus che fa parte della famiglia dei coronavirus, che si diffonde molto rapidamente e che sta causando un epidemia globale. Le bufale, invece, sono che è stato creato in laboratorio, non colpisce chiunque ma soprattutto gli over 50 e quelli che sono già affetti da pregresse patologie respiratorie e che non si tratta di un semplice raffreddore». Il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto «Mario Negri», fa il punto nel telegiornale di «Bergamo Tv» della situazione sul coronavirus.

Senti che cosa ha detto nel video qui sotto.

Verità e bufale, la validità dei provvedimenti sin qui presi e uno sguardo al prossimo futuro per capire come potrebbe evolversi la situazione. «In questo caso ancora poche certezze, più precauzioni prendiamo entro certi limiti, meglio è – continua Remuzzi – quarantena per chi ha avuto contatto con gli ammalati, è bene che si prenda tempo, quindici giorni servono per capire che cosa sta succedendo, quindi bene le aree protette e va bene la chiusura delle scuole».


© RIPRODUZIONE RISERVATA