Ryanair cancella volo, tutti a terra «Prima alternativa solo il 20 settembre»

Ryanair cancella volo, tutti a terra
«Prima alternativa solo il 20 settembre»

È successo al Brindisi-Orio che sarebbe dovuto arrivare nella serata di giovedì 14 settembre. Negli ultimi giorni due segnalazioni di lettori per voli cancellati dalla compagnia irlandese senza alcuna alternativa reale a disposizione per arrivare a destinazione. Lo sfogo di un bergamasco che si è dovuto arrangiare da solo.

Un lettore ci scrive per raccontarci la sua disavventura con Ryanair, la compagnia irlandese , infatti, ha annunciato la cancellazione di un volo da Brindisi a Bergamo che sarebbe dovuto decollare giovedì 14 settembre delle 19.35. La comunicazione della compagnia aerea è arrivata con un messaggio sul telefonino la mattina stessa del volo. Nell’sms si indica anche la possibilità di un rimborso o di un cambio volo gratuito, peccato che la prima disponibilità per Orio al Serio sia solo dopo il 19 di settembre. Ecco che allora Ermanno decide come altri compagni di viaggio bergamaschi di acquistare un biglietto per il treno, spendendo 130 euro e arrivando a destinazione a Milano Centrale alle 22.40.

Ecco la lettera: «Buongiorno, volo fr8096 da brindisi a Bergamo di stasera 14 sett.alle 19.35 cancellato. Comunicazione avvenuta stamattina alle 9.58 : “Ci dispiace informarla della cancellazione del volo Ryanair FR8096 del 14-09-2017. Per chiedere un rimborso o cambio volo gratuito: http://bit.ly/2cSYnTF”. Io ed altri passeggeri partiti ora da Brindisi con il treno, con arrivo a Milano centrale alle 22.40. Non è stato possibile cambiare volo con altri tramite chat, alla mia domanda: “quindi ci dobbiamo arrangiare per tornare a Bergamo” la risposta dell operatore è stata : “Io non posso fare niente, gli aerei sono pieni fino al 19 settembre e il sistema non consente voli con scalo (tipo BRI-BVA e poi BVA-BGY)”. Io sono di Bergamo, utilizzo spesso Ryan ed è la prima volta che mi capita. Quello che a tutti fa arrabbiare è che , oltre a non sapere il motivo, ci siamo arrangiati da soli. Chiaramente ci rivolgeremo alla associazioni dei consumatori per il rimborso dei 130 € di biglietto del treno (sempre meglio di 300 con Alitalia).»

Stessa sorte e anche peggiore, ce l’aveva segnalata martedì 12 settembre un altro lettore. questa volta riguardo a un volo cancellato per Ibiza. Sotto accusa anche in questo caso lo scarso preavviso (sms poche ore prima) e la mancanza totale di una reale alternativa per raggiungere nelle ore e nei giorni successivi la destinazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA