Scanzorosciate, addio a Silvio Cincera  Una vita per il lavoro, sabato i funerali
Silvio Cincera

Scanzorosciate, addio a Silvio Cincera

Una vita per il lavoro, sabato i funerali

Lutto a Scanzorosciate: è morto Silvio Cincera, 80 anni dedicati alla famiglia e alla professione. Imprenditore, commercializzava marmo.

Solidità e amicizia, due elementi caratteristici di un uomo come Silvio Cincera, papà di Massimo amministratore delegato della Sesaab (società editrice de L’Eco di Bergamo) e presidente del Patronato San Vincenzo, venuto a mancare giovedì 14 aprile all’età di 80 anni, a causa di una grave malattia che negli ultimi mesi lo aveva debilitato e che nei giorni scorsi lo aveva obbligato al ricovero al Policlinico di Ponte San Pietro.

Silvio Cincera era nato a Santa Croce di Piuro, in provincia di Sondrio, il 25 giugno 1935. Gran parte della sua vita l’ha dedicata al lavoro e alla famiglia. Commercializzava marmo e per questo motivo si spostava spesso tra Massa Carrara, Valchiavenna e Milano, ma gli impegni lo portavano anche a varcare i confini italiani.

L’attaccamento al lavoro era senz’altro uno dei suoi tratti principali, anche il carattere si era scolpito e modellato su quella pietra tanto preziosa come il marmo di Carrara: aveva una forza d’animo rocciosa e allo stesso tempo vivace e affettuosa. Sfumature di un’umanità profonda sulle quali aveva costruito anche la famiglia. I funerali saranno celebrati sabato 16 aprile alle ore 15 nella parrocchiale di Scanzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA