Sempre più truffe ai danni degli anziani Carabinieri: più spaccio, è allarme eroina

Sempre più truffe ai danni degli anziani
Carabinieri: più spaccio, è allarme eroina

Mentre i furti sono in calo (del 12%), costante negli ultimi anni, a preoccupare i carabinieri di Bergamo sono anche le truffe, purtroppo sempre molto frequenti, soprattutto ai danni di anziani. Sono i dati forniti durante la festa dei carabinieri di Bergamo.

«La tecnica è sempre la stessa - ha spiegato il colonnello Biagio Storniolo, comandante provinciale dell’Arma, lunedì mattina a margine della festa dei carabinieri al Comando provinciale di Bergamo -. Anche se i reati contro il patrimonio sono in calo, noi non cantiamo vittoria. Ne prendiamo atto, per migliorare ancora di più».

Altro fenomeno allarmante in città e provincia è lo spaccio, con un preoccupante ritorno dell’eroina. «Le organizzazioni fanno leva sul fatto che l’eroina costa, all’ingrosso, un quarto della cocaina - spiega Storniolo -. E il consumo è trasversale:da studenti ad adulti, da operai a professionisti. Bergamo è purtroppo un crocevia importante dello spaccio e lo testimoniano gli importanti sequestri che svogliamo come carabinieri, ma anche i colleghi di Finanza e polizia».

E poi c’è la questione delle infiltrazioni mafiose, con beni anche ingenti sequestrati alla criminalità organizzata e non, per un totale di un milione e mezzo di beni mobili e 530 mila euro di immobili. «Finchè non ci sarà una condanna in via definitiva non potremo dire che a Bergamo c’è la mafia, anche se alcune situazioni e alcuni personaggi collegati al crimine organizzato è innegabile ci siano e sono ovviamente monitorati», rileva Storniolo.

Quanto ai dati, nell’ultimo anno i carabinieri di Bergamo hanno effettuato oltre 46 mila controlli, con 93 mila carabinieri impiegati. Sul contrasto allo spaccio, sequestrati 24 chili di cocaina, 3 di eroina, 286 di hashish, 180 piante di cannabis, 390 dosi in generale, con 126 arresti e 159 denunce.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA