Servizi Covid, premio al nostro quotidiano Fondi giornalismo, Google seleziona L’Eco

Servizi Covid, premio al nostro quotidiano
Fondi giornalismo, Google seleziona L’Eco

Un premio speciale è stato attribuito all’Eco di Bergamo per i servizi sull’epidemia che ha colpito la Lombardia. Una notizia che il nostro quotidiano e la redazione vuole condividere con i suoi lettori.

Il fotografo Andrea Frazzetta vince il Premio Ischia Internazionale di Giornalismo 2020 per le immagini degli «eroi italiani» che hanno combattuto contro il Covid-19, pubblicate sul New York Times.

«Giornalista dell’anno» per la tv Giovanna Botteri, corrispondente della Rai da Pechino durante l’epidemia, già inviata speciale in diverse zone di guerra, dalla Bosnia all’Iraq. Il premio per il giornalista sportivo è stato assegnato a Gianni Minà, per oltre 40 anni cronista e conduttore televisivo.

Il Premio Ischia per il «giornalista scrittore» è stato assegnato invece a Gennaro Sangiuliano, autore di numerosi libri di saggistica, e Andrea Vianello, autore del bestseller «Ogni parola che sapevo». Un premio speciale è stato attribuito all’Eco di Bergamo per i servizi sull’epidemia che ha colpito la Lombardia, mentre il premio per il giornalismo web è andato al sito «Tpi.It», Post International. Le decisioni sono state prese dalla giuria presieduta da Giulio Anselmi e composta da Lucia Annunziata, Luigi Contu, Giuseppe De Bellis, Marco Damilano, Enzo D’Errico, Massimo Franco, Luciano Fontana, Carlo Gambalonga, Federico Monga, Mario Orfeo, Fabio Tamburini, Carlo Verdelli.
La cerimonia di consegna dei premi della 41/a edizione si terrà il 12 settembre a Lacco Ameno con il patrocinio della Regione Campania, dell’Istituto di Credito Sportivo e di Datastampa.

Inoltre sempre L’Eco di Bergamo è stato selezionato da Google per il Journalism Emergency Relief Fund lanciato per aiutare le redazioni a coprire l’emergenza coronavirus. Google ha ricevuto, in sole due settimane, oltre 12.000 domande da 140 Paesi. L’Eco di Bergamo è stato selezionato con questa motivazione: «Le tecniche di data journalism hanno aiutato le comunità locali a capire cosa sta succedendo nell’area di Bergamo che ha subito gravi lutti durante l’epidemia. I finanziamenti verranno utilizzati per aumentare gli investimenti in nuovi mezzi di produzione (video, audio, foto, dati) per fornire ai lettori una conoscenza più approfondita e analitica di ciò che sta accadendo nel loro territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA