Slot machine accese fuori orario  Prima multa in città: 1000 euro

Slot machine accese fuori orario
Prima multa in città: 1000 euro

Scatta la prima multa per aver violato le disposizioni del Comune in materia di gioco d’azzardo, in particolare sugli orari «protetti».

A finire nei guai un locale di via Calvi che è stato sanzionato per non aver interrotto le attività tra le 12 e le 14: il titolare dovrà pagare una bella somma avendo ricevuto un verbale da 1.032 euro. Altri due esercizi pubblici, una ricevitoria Sisal di via San Bernardino, e un rivenditore di via Moroni di proprietà cinese, invece, hanno superato il controllo senza alcun problema.

Nel giorno di entrata in vigore dell’ordinanza firmata dal sindaco Gori sulle restrizioni orarie la polizia locale commerciale ha verificato l’effettivo recepimento da parte dei locali pubblici e il rispetto di quanto voluto dal Consiglio comunale e dal primo cittadino nella lotta contro il dilagare delle malattie legate dall’azzardo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA