Spaccio di cocaina tra Bergamo e Lecco Maxi operazione, sequestrati 231 mila €

Spaccio di cocaina tra Bergamo e Lecco
Maxi operazione, sequestrati 231 mila

Un’intensa rete di spaccio tra Bergamo e Lecco. È questa la zona individuata dalla Squadra mobile di Lecco in collaborazione con quella di Bergamo in un’operazione antidroga che ha permesso di eseguire sette delle 10 custodie cautelari in carcere. Sequestrati 450 grammi di cocaina e 231 mila euro.

L’operazione, denominata «Galleria», si è avviata nel 2016 a Lecco con in azione la sezione Antidroga della polizia che è partita dall’individuazione di alcuni acquirenti di cocaina nelle principali piazze del centro lecchese ma anche a ridosso della superstrada SS36.

Da qui gli inquirenti sono riusciti a ricostruire la filiera dei fornitori che ha coinvolto anche il territorio bergamasco. In particolare è stato individuato un sodalizio criminoso capeggiato da due fratelli di origine marocchina che gestivano le fila dello spaccio in tutta l’area.

Sono scattati appostamenti e indagini che hanno permesso di individuare i fornitori della droga bella zona di Lecco e Bergamo, in particolare nelle aree di Brembate, Medolago, Trezzo d’Adda, Capriate, Orio al Serio, Bonate, Cologno, Urgnano e Seriate, Chignolo e Osio Sotto. Durante le operazioni di cattura - che hanno permesso di sequestrare in tutto 450 grammi di droga e 231 mila euro in contante - è stato arrestato anche un uomo che, individuato dalle forze dell’ordine, ha tentato di gettare la droga da una finestra.

Gli arrestati sono stati trasferiti nel carcere di Bergamo. In tutto l’operazione ha permesso di eseguire 12 misure cautelari, 11 in carcere, una ai domiciliari. Dieci persone sono indagate in stato di libertà.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 1° febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA