Stadio in vendita, è anche battaglia legale Atalanta-AlbinoLeffe: un derby di ricorsi
Lo stadio Comunale di Bergamo

Stadio in vendita, è anche battaglia legale
Atalanta-AlbinoLeffe: un derby di ricorsi

Le due società calcistiche hanno presentato le offerte per l’acquisto del Comunale ma anche ricorsi contro il bando di Palazzo Frizzoni

Oggi, mercoledì 10 maggio, si aprono le buste per il bando di vendita dello stadio Comunale. Due le offerte: quella dell’Atalanta e quella dell’AlbinoLeffe. Ma intanto a tenere banco è ancora la battaglia dei ricorsi, presentati sia dalla società seriana sia da quella nerazzurra.

Il ricorso presentato dall’AlbinoLeffe tramite i legali Paolo Bonomi e Mauro Bellerini chiede al Tar di annullare la delibera comunale di febbraio sulla vendita dello stadio e il successivo bando di marzo che fissa i criteri dell’asta per l’acquisto dell’impianto. Nel mirino del club seriano i contenuti del bando, che stando alle contestazioni sarebbero tagliati su misura per le esigenze dell’Atalanta.

Parallelamente sull’apertura delle buste pesa anche il contro ricorso dell'Atalanta, di cui però ancora non si conoscono i dettagli. Una manciata di ore e il destino del Comunale uscirà dalla busta. Ma l’impressione è che sarà solo il primo atto di una «battaglia» ancora lunga.

Nel frattempo Orio Zaffanella dell’associazione «Mordilavita» ha presentato un esposto in Procura e chiamato in causa Anac e Corte dei Conti, ritenendo «sottostimata» la perizia che ha valutato in 7 milioni e 826 mila euro il valore dell’impianto. Anche le opposizioni ribadiscono le loro perplessità sull’operazione di vendita, pur restando caute in attesa di osservare i prossimi sviluppi della vicenda.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA