Stazione, via le auto dalle pensiline Abbonamenti e sconti per Metropark

Stazione, via le auto dalle pensiline
Abbonamenti e sconti per Metropark

Rivoluzione del polo intermodale. Palafrizzoni mette mano all’area: taxi al posto del kiss&ride e piazzale più largo. Presto anche 40 nuovi stalli per le moto. Si corre ai ripari anche per il parcheggio vuoto: dal 1° giugno le novità per i pendolari.

Palafrizzoni ha deciso di rivedere l’organizzazione – decisamente critica – dell’area esterna alla stazione dei treni e ha suggerito a Metropark alcuni accorgimenti (abbonamenti e sconti) per far funzionare il nuovo parcheggio, ora vuoto. Che qualcosa non andasse lo si sapeva anche prima dell’apertura del parking realizzato accanto all’ingresso del terminal Sab. Piazzale Marconi nella versione del polo intermodale ha mostrato da subito tutti i suoi limiti: viabilità confusionaria, un ginepraio di auto nel kiss&ride, l’area appositamente studiata per il carico e scarico veloce dei viaggiatori, i flussi dei pedoni (1.100 diretti alla stazione solo tra le 7,30 e le 8) che si incrociano con quelli degli automobilisti e degli autobus. Ora si cambia tutto: arrivano i taxi al posto del kiss&ride e il piazzale sarà più largo. Presto anche 40 nuovi stalli per le moto.

Per invogliare gli automobilisti a lasciarvi l’auto, Metropark prevede sconti e abbonamenti. Dopo il quarto d’ora gratuito si pagherà 1 euro la prima mezz’ora invece di 1,50. La società introdurrà anche gli abbonamenti per i pendolari, per ora per una trentina di posti auto. Scatteranno dal 1 ° giugno: 40 euro al mese con validità da lunedì al sabato, 50 euro se esteso a tutti i giorni, con orario 6-22.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 4 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA