Terremoto in Valtellina di magnitudo 2,8 Percepito anche in alta Val Brembana

Terremoto in Valtellina di magnitudo 2,8
Percepito anche in alta Val Brembana

La lieve scossa di mercoledì 20 novembre alle 21.22 è stata sentita a Branzi, Piazzatorre e Carona.

Una scossa di terremoto è stata avvertita distintamente mercoledì 20 novembre in Valtellina. Sul sito dell’OGS Centro Ricerche Sismologiche, la scossa registrata è stata di magnitudo 2,8 ed è avvenuta alle 21.22, a 10 km di profondità, con epicentro Villa di Tirano.

La scossa è stata percepita sia in provincia di Sondrio che nella vicina Valposchiavo. Non si registrano danni a cose e persone ma il tremore ha destato preoccupazione e allarme tra gli abitanti che subito hanno fatto partire il tam tam sui social.

La scossa è stata avvertita anche nella nostra provincia nella confinante alta Val Brembana. Sul gruppo Facebook «Val Brembana di tutto di più» utenti segnalano di averlo sentito a valleva, Piazzatorre e Carona.

Tre scosse di terremoto ravvicinate, la più forte di magnitudo 2.7, sono state registrate nel pomeriggio nella provincia di Verona, tra Bovolone e San Pietro di Morubio. Non si registrano danni, anche se molte persone hanno chiamato il centralino dei vigili del fuoco. Il sisma è stato registrato dall’Istituto Italiano di Geovulcanologia, tra le 17:06 e le 17:09. La scossa di 2.7 Richter è stata seguita da due repliche, di 2.2 e 2.0. L’epicentro della prima scossa è stato localizzato verificato a cinque chilometri da Bovolone, così come le successive, ad una profondità di 20 chilometri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA