Turismo da record in Bergamasca Il maxi ponte vale 23 milioni di euro

Turismo da record in Bergamasca
Il maxi ponte vale 23 milioni di euro

Tra Pasqua e il 1° maggio sono previste 262.472 presenze in provincia di Bergamo. Fusini, direttore Ascom: «Ottimo inizio»

Hotel, cena fuori, gelato e souvenir. E ancora, taxi, biglietti dell’autobus e del traghetto. I turisti in vacanza a Bergamo spenderanno in media 87,20 euro al giorno e porteranno risorse economiche fresche su tutto il territorio provinciale. Un indotto che Ascom ha calcolato, in questi 15 giorni di ponte prolungato, in 22,8 milioni di euro (1 milione e mezzo al giorno) e 262.472 presenze. La stima è prudente, perché da questo conteggio si escludono i bergamaschi che passeranno una giornata di vacanza nella propria provincia, facendo un’escursione in montagna o un aperitivo al lago. Un’altra grande fetta è esclusa dal conteggio e sono i proprietari delle seconde case che, pur lasciando traccia economica nelle attività commerciali e della ristorazione, non emergono dalle presenze alberghiere.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 aprile 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA